Lettera a Greta Thunberg

Durante l'ultimo campo di primavera a Grube Louise nell'ambito del workshop "Zen, etica ed ecologia", è stato condotto un sondaggio tra i partecipanti: cosa ognuno sta già facendo per l'ecologia e cosa ciascuno vuole fare in futuro. Uno di questi desideri è stato quello di ringraziare Greta Thunberg, una giovane svedese che ha innescato gli "scioperi scolastici per il clima" che sono diventati il movimento globale "Fridays for Future".

Ecco la lettera di ringraziamento che le abbiamo inviato:

Cara Greta,

noi, rappresentanti dell’Association Bouddhiste Zen d’Europe, ci teniamo a ringraziarvi per il vostro attivismo contro il cambiamento climatico.

Siamo una grande comunità di praticanti buddhisti Zen, di diversi paesi europei, riuniti attorno al nostro maestro Roland Yuno Rech.

Negli incontri che si tengono in diversi paesi europei, noi pratichiamo zazen (la meditazione zen) e organizziamo anche dei laboratori con scambi sugli insegnamenti del buddhismo e su temi d’attualità.

Nel maggio 2019, in uno di questi incontri di 9 giorni, in Germania, il tema del laboratorio era “Zen, etica ed ecologia”. Il tema non è nuovo per noi, perché l’insegnamento del Buddha e dei numerosi Maestri che lo hanno seguito è fondamentalmente un insegnamento ecologico, che dà una grande rilevanza all’interdipendenza di tutti gli esseri e a un’etica basata sulla compassione, che ha lo scopo di non fare il male a nessuno.

Il movimento che avete lanciato, è stato menzionato più volte nel corso di questo laboratorio e, tra le altre decisioni, ci è sorto il desiderio si scrivervi questa lettera, in ringraziamento per l’ispirazione che ci avete dato.

Vi auguriamo molta energia e coraggio per proseguire il vostro impegno.

lettre greta

 

Tags: ecología

Stampa Email

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok Rifiuta